Auser Viterbo

AUSER VITERBO da più di 10 anni continuativamente cura l’integrazione degli alunni stranieri in orario scolastico negli istituti Scriattoli e Canonica di Vetralla, Fantappiè, Egidi e Ruffini  a Viterbo, Isola d’oro a Orte grazie all’opera di volontari (per lo più docenti in pensione).

A ottobre 2007, Auser Viterbo ottiene l’iscrizione al Registro Nazionale  e nel 2013 al registro regionale delle Associazioni che svolgono attività a favore degli immigrati, attua numerose attività a favore dei bambini immigrati  e iniziative pubbliche di sensibilizzazione in collaborazione con l’ufficio scolastico provinciale, dal 2013 estende il suo impegno all’istruzione degli adulti organizzando corsi di italiano L 2 a Orte, Viterbo, Montalto di Castro, Vetralla, Fabrica di Roma, Corchiano, Civita Castellana. Dal 2009 al  2014 organizza  attività di integrazione ludica e sociale  rivolte a bambini sia italiani che stranieri attraverso corsi di teatro e centri estivi.

Fa parte della Rete Scuole Migranti.

Nel 2014 gestisce un presidio operativo provinciale per l’integrazione linguistica e sociale e la diffusione dell’informativa sui corsi di Italiano per cittadini di paesi terzi.

Nel 2015 promuove la costituzione di  Rete Scuole Migranti della Tuscia, che ha come obiettivo prioritario la formazione dei docenti di italiano L2 , sia volontari che curriculari.

Auser impegna i suoi volontari in azioni qualificate, che stimolano la cittadinanza attiva e favoriscono l’incontro e la collaborazione fra le persone diverse per genere e per questioni anagrafiche, volontari e spesso professionisti del volontariato, dei quali un terzo sono over 65.
Volontari Auser in molte scuole di Viterbo, Vetralla e Orte sostengono gli alunni stranieri nell’apprendimento in orario scolastico grazie a protocolli firmati tra Auser e singole istituzioni scolastiche.

Inoltre, per due anni, l’associazione ha organizzato un centro estivo multiculturale (60 bambini: 30 italiani e 30 immigrati) realizzato grazie alla collaborazione tra cinque associazioni viterbesi nell’ambito del progetto GRASSROOTS.

Oltre a ciò, avendo Auser tra i suoi scopi fondativi la trasmissione della memoria e il dialogo tra le generazioni, dal 2016 ha preso spunto da un episodio della storia locale per dialogare con gli studenti attraverso un concorso.

Il concorso del 2017 ha avuto come tema la donna migrante “sconosciuta”. Sconosciuta perché di lei noi poco sappiamo, o perché è partita dalla sua patria ma non è mai arrivata…..

Il concorso ha prodotto opere sia letterarie (racconti o poesie) che grafiche (quadri, disegni, video, fumetti) alcune delle quali di altissimo livello, che sono poi state raccolte in un libro pubblicato nel 2018

Corsi di Italiano:

Progetti per bambini: