Informazioni di base

Informazioni di base

L’allievo immigrato durante il corso di italiano può rivolgere domande su documenti di riconoscimento, bisogni primari, certificati e attestati. Qui trovi alcune risposte alle domande più frequenti.

Ognuno di questi documenti vale per il riconoscimento, se non è scaduto:
– passaporto
– visto di ingresso
– permesso di soggiorno
– carta di identità

Il codice fiscale (CF) è indispensabile per:
– Iscrizione al servizio sanitario nazionale (SSN) e per avere la tessera sanitaria
– Fare ISEE e chiedere sconti su servizi pubblici (trasporti, libri di scuola, ecc.)
– Firmare contratto di lavoro
– Aprire partita IVA
– Aprire conto corrente

Per avere il codice fiscale puoi fare una di queste tre cose:
– compila modulo Agenzia delle Entrate, se hai un permesso regolare
– va allo Sportello Immigrazione della Prefettura, se hai permesso per lavoro o ricongiungimento familiare
– va alla Questura, se hai appena chiesto un permesso
Bisogna portare un documento di riconoscimento non scaduto (vedi sopra)

Tesserino STP = straniero temporaneamente presente
Anche il migrante irregolare riceve curate gratuite dalla sanità pubblica: cure urgenti (tipo pronto soccorso) e cure essenziali (tipo gravidanza, parto, vaccini, tossicodipendenza, malattia mentale)
– ritirare il tesserino STP presso lo sportello stranieri della ASL
– andare in farmacia con la ricetta rossa (ricetta scritta dal medico su ricettario unico regionale)

Iscrizione a scuola di un alunno straniero
– l’iscrizione è dovuta in qualsiasi momento dell’anno
– al genitore sprovvisto di codice fiscale la scuola fornisce un codice provvisorio (in attesa del definitivo)
– l’alunno privo di documentazione e irregolare viene iscritto con riserva
– l’iscritto con riserva può conseguire titoli di istruzione al termine di ogni ciclo (compreso un diploma superiore)
– l’alunno che non conosce l’italiano va iscritto nella classe corrispondente all’età
Ulteriori informazioni a: http://www.scuolemigranti.org/inclusione-alunni-stranieri/

Attestato italiano Livello A2
Serve solo a un migrante con permesso temporaneo, per convertirlo in permesso di lungo termine.
Non serve a:
– chi entra in Italia con ricongiungimento familiare
– chi ha richiesto il permesso di asilo (richiedente)
– chi ha fatto ricorso per il permesso di asilo, dopo un rifiuto (ricorrente)

Per ottenere l’Attestato Livello A2 puoi fare una di queste cose:
1. fare un corso al CPIA con prova finale
2. fare un esame per certificato CELI
3. passare il test della Prefettura

Certificato di italiano Livello B1
1. per chiedere la cittadinanza italiana, è necessario solo se il soggetto
– non ha il permesso di lungo termin
– non ha un titolo qualunque di istruzione fatto in Italia (terza media presso un CPIA, un diploma superiore, laurea)
2. per iscriversi a corsi e master universitari viene chiesto il Livello B1 o B2, dipende da regole dei singoli corsi e master
Requisito del livello B1 per l’ottenimento della cittadinanza: leggi la nota

Alcune indicazioni per l’accoglienza: clicca qui

Per maggiori informazioni, è importante inviare i migranti agli sportelli per documenti, tutela, salute e lavoro: http://www.scuolemigranti.org/sportelli/