Per gli insegnanti

Per gli insegnanti

Chi sono i nostri docenti di italiano?
Scuolemigranti attiva ogni anno 800 – 1.000 persone, che in gran parte svolgono l‘insegnamento della lingua su base volontaria. Nelle nostre scuole di italiano collaborano e si confrontano tirocinanti universitari, studenti o diplomati Ditals che vogliono specializzarsi, insegnanti in pensione, persone con curriculum professionale vario interessate a fare volontariato con/per migranti. Un mix di motivazioni e competenze che prezioso per le scuole di italiano. Ai volontari con lunga esperienza sul campo spetta il passaggio di competenze ai neo arrivati, affiancare i tirocinanti, gestire le riunioni di equipe. Una formazione essenzialmente esperienziale. Ma la didattica a distanza (Dad) rischiava di spaventare proprio i docenti anziani, che costituiscono il perno di molte scuole della Rete.

Formazione dei volontari
Scuolemigranti , con un impegno formativo straordinario nei mesi della pandemia, ha reso praticabile l’insegnamento a distanza anche a molti insegnanti inizialmente reticenti. Inoltre abbiamo messo in circolazione esperienze innovative, scaturite proprio nella Dad, come i Minicorsi online.

La creazione di materiali didattici è una pratica diffusa tra i docenti, si può dire che ogni volontario ha un ricco archivio personale. Compito della Rete è sollecitare la condivisione e alimentare una comunità professionale in continua evoluzione, con gruppi di lavoro e seminari tematici. Vedi la formazione della Rete per la didattica a distanza svolta nel 2020 e nel 2021.

Per insegnare a immigrati analfabeti nel 2017-2018 la Rete ha creato un network di agenzie e formatori specializzati nei corsi Alfa.
Vedi anche la formazione dei volontari dal 2009 al 2020

Per conseguire il diploma Ditals vedi i corsi che periodicamente offre la cooperativa sociale Apriti Sesamo aderente alla Rete.

Per le associazioni che vogliono avere volontari formati come “osservatori/valutatori” di esami Celi c’è la convenzione con CEDIS.

Tramite la convenzione di CSV Lazio e Università degli studi di Roma Tre, la Rete può accogliere tirocinanti di questa Università.

La formazione congiunta per docenti delle scuole e volontari della Rete è finalizzata a consolidare le intese tra “due mondi”, scuola e associazioni, valorizzare differenze e condividere alcune responsabilità educative. In questo risulta centrale la collaborazione con Creifos, Dipartimento di Scienze della Formazione Università Roma Tre (www.creifos.org).

Per conoscere gli appuntamenti di formazione in programma: clicca qui