Centro Islamico Culturale d’Italia

Il “Centro islamico Culturale d’Italia” è un’organizzazione non politica senza scopo di lucro. Mira a far conoscere la vera filosofia dell’Islam e della storia della civiltà araba ed islamica, e ad arricchire il dialogo e l’armonia tra i seguaci della religione musulmana e quelli della religione cristiana, mettendo in rilievo la mite dottrina islamica tesa alla convivenza, al dialogo e alla reciproca conoscenza.
Le finalità culturali e sociali del “Centro Islamico Culturale d’Italia” sono raggiunte attraverso molteplici attività tra le quali spiccano: conferenze, convegni, visite guidate alla Moschea, organizzazione di corsi didattici, disponibilità di una ricchissima biblioteca.
Da circa tre anni il “Centro islamico Culturale d’Italia” ospita, accanto ai tradizionali corsi di arabo, corsi di italiano per stranieri, promossi dal Segretario Generale del Centro Islamico, Dr. Abdellah Redouane che ha firmato in data 19 novembre 2012 il protocollo di adesione alla “Rete ScuoleMigranti”.
I corsi di italiano presso la Grande Moschea di Roma sono due: un corso misto, aperto a uomini e donne, ma quasi interamente maschile; un corso riservato unicamente alle donne. Entrambi i corsi, del tutto gratuiti, sono stati fino ad oggi caratterizzati dal forte avvicendamento degli allievi, motivato in genere dal sopravvenire di impegni lavorativi per gli uomini e da necessità familiari per le donne.
Tuttavia, la professionalità e la dedizione delle insegnanti volontarie ha garantito a tutti la possibilità di esprimersi e comunicare in italiano e/o di migliorare le capacità linguistiche e relazionali, fino al conseguimento del livello A2 per chi ne ha fatto richiesta.