Osservatorio

Un progetto in costruzione con cui Scuolemigranti intende mettere in dialogo le tante e variegate iniziative delle associazioni aderenti, nei confronti di migranti adulti, bambini e ragazzi.

Scuolemigranti dispone di alcuni strumenti di rilevazione periodica, che costituiscono fonti conoscitive per chiunque sia interessato a fare ricerca in questo campo:
-       censimento delle associazioni aderenti alla Rete, statuto giuridico, campo d’intervento
-       distribuzione territoriale dei corsi gratuiti di italiano per migranti adulti, svolti dai CPIA e dalle associazioni della Rete
-       distribuzione territoriale delle iniziative per bambini e ragazzi, svolti all’interno di istituti scolastici e nelle sedi delle associazioni
-       censimento annuale degli iscritti ai corsi per migranti adulti
-       censimento annuale delle attività svolte dalle associazioni

Scuolemigranti si configura pertanto come un’infrastruttura presente in gran parte della regione, che può fornire indicazioni utili sull’integrazione linguistica dei migranti nel Lazio alle istituzioni competenti: Enti Locali, Ufficio Scolastico Regionale, Regione Lazio.

Qualità. Seguire l’evoluzione dei partecipanti per migliorare le varie e molteplici attività: profilo degli allievi nei corsi per adulti, nuove richieste che emergono da bambini e ragazzi stranieri, percezione delle famiglie e dei docenti.

Formazione. Offrire agli insegnanti volontari competenze adeguate all’emergere di nuove domande da parte degli allievi. Condividere buone pratiche, anche con i docenti delle scuole per migliorare la collaborazione istituzionale.

Programmazione. Valorizzare le associazioni come tante antenne che fanno confluire in un unico contenitore segnali e conoscenze preziose, raccolte sul terreno, in merito a: flussi migratori, percorsi di inclusione, fabbisogno di formazione e istruzione dei “nuovi cittadini”.

Coordinamento Scientifico

Marco Catarci marco.catarci@uniroma3.it
Massimiliano Fiorucci massimiliano.fiorucci@uniroma3.it
L’Osservatorio si avvale del contributo degli esperti che fanno parte del Comitato Tecnico Scientifico della Rete